giovedì, 21 giugno 2018

Vaccini obbligatori. Il 10 marzo scade il termine per la presentazione della documentazione attestante l’avvenuta vaccinazione

A partire da questa data le autocertificazioni presentate ad inizio anno scolastico non avranno più valore

7 febbraio 2018 | La Sentinella | Reply More

E’ fissato per il 10 marzo il termine ultimo per le vaccinazioni obbligatorie dei bambini.

A partire da questa data, infatti, le autocertificazioni attestanti la volontà di far vaccinare i bambini consegnate agli istituti scolastici dai genitori dovranno necessariamente essere sostituite con la documentazione attestante l’avvenuta vaccinazione.

Misure ben definite per chi non ottempererà all’obbligo.

Dopo una serie di richiami, infatti, sarà l’azienda sanitaria locale, previa comunicazione da parte dei dirigenti scolastici, a convocare i genitori per un colloquio informativo.

In caso, poi, di persistente inadempimento, ci sarà una contestazione formale dell’obbligo vaccinale, con l’avvertimento che in mancanza di ulteriore inadempimento o del completamento del ciclo dei 10 vaccini entro il termine fissato dall’azienda stessa, sarà loro comminata una sanzione amministrativa pecuniaria che oscilla da cento a cinquecento euro.



Attualità

In caso di condanna ex art. 2087 c.c. è diritto del datore di lavoro rivalersi
Saranno obbligatori dal 31 marzo i corsi di formazione per l’accesso alla professione forense. E’
Continuare a mantenere alta l’attenzione sullo scorrimento totale della graduatoria del concorso per Assistenti giudiziari
Rubare cibo, anche di modesto valore economico, è reato. E’ quanto sancito dalla Corte di

Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento.