venerdì, 25 maggio 2018

SLpct. Come configurare la firma digitale su Mac

13 novembre 2017 | La Sentinella | Reply More

Giunti alla fine della creazione della busta telematica su SLpct al fine del deposito di un atto far funzionare la firma digitale su un Mac può rivelarsi un’impresa a dir poco improba ecco quindi una breve guida per installare il dispositivo.

In primis è necessario individuare il corretto percorso della .dylib associata al proprio dispositivo di firma digitale.

Il file di cui sopra si trova nel Finder e inizia con libbit4 con estensione .dylib: in genere si chiama libbit4xpki.dylib ma potrebbe anche esserci una i oppure una o dopo il 4.

Se il dispositivo di firma è una chiavetta con memoria di massa molto probabilmente il file è presente nel dispositivo stesso.

Per scoprirlo è necessario aprire il del programma di firma (tipo Dike,ArubaSign, FirmaCerta o altro), cliccarci su con il tasto destro del mouse selezionare la voce “Mosta contenuto pacchetto”; qui si trova la cartella Contents; dentro questa il file “libbit4…” 

In alternativa potrebbe essere nella cartella Resources oppure in una cartella che si chiama p11 o altre.
Una volta individuato il file si riporti in SLpct il percorso preciso facendo attenzione a rispettare le maiuscole e le minuscole.

Se il file di libreria si trova nella chiavetta il percorso inizia con la dicitura /Volumes seguita dal nome della chiavetta e poi dal nome del programma di firma aggiungendo .app come segue per esempio:

/Volumes/BUSINESSKEY/Dike.app/Contents/p11/libbit4xpki.dylib

/Volumes/BUSINESSKEY/Dike.app/Resources/p11/libbit4xpki.dylib

Se il file di libreria si trova nel Mac il percorso inizia con la dicitura /Applications seguita dal nome del programma di firma aggiungendo .app come segue per esempio:

/Applications /Dike.app/Contents/p11/libbit4xpki.dylib

/Applications /Dike.app/Contents/Resources/libbit4xpki.dylib

Una volta trovato dove si trova il file andrà riportato nel campo indicato da SLpct facendo attenzione alle maiuscole e minuscole.



Guide, Processo Civile Telematico

In caso di condanna ex art. 2087 c.c. è diritto del datore di lavoro rivalersi
Saranno obbligatori dal 31 marzo i corsi di formazione per l’accesso alla professione forense. E’
Continuare a mantenere alta l’attenzione sullo scorrimento totale della graduatoria del concorso per Assistenti giudiziari
Rubare cibo, anche di modesto valore economico, è reato. E’ quanto sancito dalla Corte di

Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento.