martedì, 27 ottobre 2020

Servizi di telefonia a pagamento attivati all’insaputa degli utenti, l’Antitrust apre un’inchiesta

La denuncia all’Autorità garante della Concorrenza e del Mercato è partita dai consumatori

22 Luglio 2014 | La Sentinella | Reply More

La SentinellaServizi a pagamento non richiesti o richiesti inconsapevolmente, l’Antitrust apre un’inchiesta sul presunto comportamento scorretto posto in essere da Vodafone, Telecom, Wind e H3G. L’indagine è partita in seguito alle segnalazioni inoltrate dai consumatori e dal Codacons.

Nello specifico, spiega l’autorità garante della Concorrenza e del Mercato in una nota, sarebbero state attuate da parte degli operatori telefonici varie omissioni. Tra queste quelle riguardanti “informazioni rilevanti” oppure “la diffusione di informazioni non rispondenti al vero circa l’oggetto del contratto di telefonia mobile” in particolare “l’abilitazione dell’utente alla ricezione di servizi a pagamento durante la navigazione in mobilità”

Nei confronti di Telecom Italia e H3G, fra le pratiche contestate si aggiunge “l’utilizzo da parte delle piattaforme digitali a pagamento  e degli operatori di telefonia di modalità di presentazione dei messaggi volti a promuovere i servizi a pagamento contenenti informazioni non rispondenti al vero o con omissioni informative circa gli elementi principali dell’offerta”

In altre parole il consumatore non sarebbe stato messo nelle condizioni di conoscere le reali modalità di fruizione del  servizio ledendo di fatto la sua consapevolezza nel decidere se accettare o meno l’offerta propostagli. In alcuni casi l’attivazione è stata causata da un “semplice sfioramento manuale dello schermo da parte dell’utente”.

«Si tratta di servizi – dice il presidente del Codacons Carlo Rienzi – che gli utenti non avevano mai richiesto, e che si ritrovavano a pagare loro malgrado. Se saranno accertati comportamenti scorretti – ammonisce – avanzeremo azioni risarcitorie  finalizzate a far ottenere ai loro clienti il rimborso delle somme ingiustamente addebitate sul credito telefonico».



Senza categoria

Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento.