lunedì, 27 maggio 2019

Referendum Grecia. Vince il No con il 68,3% dei voti, Tsipras: “Ora chiediamo un accordo per uscire dall’austerity”

Coloro che hanno votato a favore sono stati il 38,7%

6 Luglio 2015 | La Sentinella | Reply More

GreciaVince il no con il 61,3% dei voti al referendum in Grecia concernente l’accettazione delle misure dettate dall’Unione per il rientro dal debito. I favorevoli invece sono stati 38,7%.

“Abbiamo dimostrato che la democrazia non può essere ricattata”: il premier greco Alexis Tsipras non nasconde la soddisfazione per la vittoria. E annuncia: “Ora chiediamo un accordo per uscire dall’austerity. Vogliamo un’Europa della solidarietà”. Ma chiarisce: “Il ‘no’ non è una rottura con l’Unione Europea”. Per il primo ministro ellenico “domani la Grecia andrà al tavolo negoziale con l’obiettivo di riportare alla normalità il sistema delle banche. Vogliamo continuare le trattative con un programma reale di riforme, ma con giustizia sociale”.

Sulla stessa linea anche il ministro greco dell’Economia Yanis Varoufakis.

“La vittoria del ‘no’ è la risposta coraggiosa dei greci. I greci hanno detto un coraggioso ‘no’ a cinque anni di ipocrisia e all’austerità. Da domani l’Europa inizi a curare le nostre ferite. Tenderemo una mano per collaborare con i nostri compagni e chiameremo tutti i nostri partner, uno a uno, per trovare un luogo comune e definire un’intesa positiva per tutti”, ha detto, sottolineando che la ristrutturazione del debito “è uno degli obiettivi” del governo di Atene.

Previsto per domani un vertice dell’Eurozona.

L’esito del referendum ha spinto la cancelliera tedesca Angela Merkel e il presidente francese Francois Hollande a chiedere la convocazione di un vertice dei capi di Stato. “Nuove negoziazioni con la Grecia sono difficilmente immaginabili”, ha detto il vicecancelliere tedesco Sigmar Gabriel, secondo il quale Tsipras ha distrutto l’ultimo ponte verso un compromesso tra Europa e la Grecia. Ma la macchina diplomatica va avanti. L’Eurogruppo si riunirà in settimana. Nella serata di ieri Tsipras ha avuto un colloquio telefonico con il presidente francese François Hollande, che oggi vedrà a Parigi  la cancelliera tedesca.



Senza categoria

Sono aperte dalle 6, ora italiana, le 7 nella penisola ellenica, le urne in Grecia
In caso di condanna ex art. 2087 c.c. è diritto del datore di lavoro rivalersi
Saranno obbligatori dal 31 marzo i corsi di formazione per l’accesso alla professione forense. E’
Continuare a mantenere alta l’attenzione sullo scorrimento totale della graduatoria del concorso per Assistenti giudiziari

Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento.