martedì, 27 ottobre 2020

Il Papa durante l’omelia in Corea: “Respingete i modelli economici disumani che creano povertà ed emarginano i lavoratori”

Il pontefice è giunto a Daejeon in treno su un vagone riservato a lui e al suo seguito in un normale convoglio della linea superveloce

15 Agosto 2014 | La Sentinella | Reply More

La SentinellaE’ stato un appello alla speranza quello pronunciato da Papa Francesco durante la sua prima omelia a Daejeon in Corea del Sud.

«Bisogna respingere – ha detto il pontefice – i modelli economici disumani che creano nuove forme di povertà ed emarginano i lavoratori». Ancora «E’ necessario allontanare la cultura della morte che svaluta l’immagine di Dio e viola la dignità di ogni uomo, donna e bambino».

Il Papa è giunto a Daejeon in treno, su un vagone riservato a lui e al suo seguito in un normale convoglio della linea superveloce.

La speranza cristiana come unica ancora di salvezza.

«Lo spirito di disperazione che sembra crescere come un cancro in mezzo alla società che – ha detto – è esteriormente ricca, ma tuttavia spesso sperimenta amarezza interiore e vuoto. Possano i giovani che sono attorno a noi in questi giorni con la loro gioia e la loro fiducia – ha aggiunto – non essere mai derubati della loro speranza».

Bergoglio ha celebrato la messa nel World Cup Stadium di Daejeon. E’ lo stesso stadio dove gli italiani ai mondiali sono stati sconfitti dalla Corea con l’arbitraggio contestato dell’arbitro Moreno. La messa è stata celebrata in latino e coreano e vi hanno preso parte anche i familiari delle vittime del naufragio del Sewol. La tragedia che causò 230 morti e 10 dispersi dei 476 passeggeri; le vittime erano tutti studenti della scuola superiore.



Attualità

Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento.