venerdì, 15 novembre 2019

Omicidio Kennedy. Trump delude tutti: secretati ancora 300 file, la verità, forse, fra sei mesi

L’ex presidente degli Stati Uninti d’America fu ucciso a Dallas il 22 novembre del 1963

27 Ottobre 2017 | La Sentinella | Reply More

Occorreranno ancora sei mesi per conoscere i segreti dell’omicidio più indagato della storia quello del John Fitzgerald Kennedy. Forse.

L’ex presidente degli Stati Uninti d’America fu ucciso a Dallas il 22 novembre del 1963.

I documenti riguardanti l’assassinio e rimasti segreti per 25 anni dovevano essere desecretati ieri ma l’attuale presidente americano Donald Trump ha deciso di farlo solo in parte continuando a nascondere i reali moventi del delitto in nome della sicurezza nazionale.

In particolare, dei 3100 file sono stati resi pubblici soltanto 2800, altri 300 saranno al vaglio dell’intelligence americana per altri sei mesi al fine di valutare le ripercussioni che la loro eventuale pubblicazione potrebbe avere sulla sicurezza nazionale.

La temporanea mancata pubblicazione di alcuni file, ad avviso di Trump, “è necessaria per evitare danni alla difesa militare, alle operazioni di intelligence, alle forze dell’ordine, o alla conduzione di relazioni straniere che sono di tale serietà da pesare più del pubblico interesse nella pubblicazione immediata”.

Al momento l’unico segreto degno di nota rivelato riguarda alcuni tentativi della Cia per uccidere il presidente cubano Fidel Castro.

Il documento rientra nelle indagini sulla possibilità che dietro l’omicidio di Kennedy vi fosse Cuba, tra le teoria più accreditate tra i cospirazionisti. “La commissione – si legge nel documento – ha determinato che agenti della Cia erano coinvolti in pianificazioni in questo Paese con determinati cittadini e altri per cercare di assassinare il premier Castro”.



Attualità

Addio all’atto di citazione. E’ questa la riforma del processo civile annunciata per l’autunno dal
In caso di condanna ex art. 2087 c.c. è diritto del datore di lavoro rivalersi
Saranno obbligatori dal 31 marzo i corsi di formazione per l’accesso alla professione forense. E’
Continuare a mantenere alta l’attenzione sullo scorrimento totale della graduatoria del concorso per Assistenti giudiziari

Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento.