mercoledì, 11 dicembre 2019

Napoli. L’ultima follia dei boss: scoperti poligoni di tiro sui tetti delle case

I bersagli dei proiettili erano normali antenne paraboliche

4 Luglio 2015 | La Sentinella | Reply More
I carabinieri sui tetti del centro storico di Napoli usati come poligono di tiro per i 'baby boss' nel borgo Sant'Antonio Abate, 4 luglio 2015. Trovati una pistola, 51 munizioni per armi e 22 cartucce per fucile.  ANSA/UFFICIO STAMPA ++HO - NO SALES EDITORIAL USE ONLY+++

Un momento dell’operazione condotta dai carabinieri

Napoli. I tetti delle case come poligoni a cielo aperto. Non si facevano di certo scrupolo i baby soldati della camorra quando dovevano esercitarsi a sparare.

L’inquietante scoperta è stata fatta nel borgo di Sant’Antonio Abate dai carabinieri che hanno fatto irruzione in un caseggiato procedendo a perquisizioni e ispezioni per la ricerca di armi e droga.

In una corte dello stabile è stata rinvenuta una busta che qualcuno teneva nascosta dietro una struttura di legno e che è risultata contenere una pistola calibro 9 parabellum con matricola abrasa, 51 munizioni per armi di vario calibro e 22 cartucce per fucile calibro 12.

Poco dopo la scoperta del poligono sul tetto dell’edificio che veniva usato per esercitarsi al tiro con armi da fuoco.

Sparsi sul pavimento del terrazzo qualche dozzina di bossoli di vario calibro (come sui pavimenti dei poligoni di tiro) e le antenne paraboliche circostanti sforacchiate dai colpi (come fossero sagome addestrative), i colpi infilati nei muri di confine.

L’arma rinvenuta e i bossoli repertati sono stati inviati al raggruppamento carabinieri investigazioni scientifiche per un’analisi balistica allo scopo di verificare la compatibilità con altre armi e colpi recuperati di recente sulla scena di fatti di sangue e intimidatori.



Senza categoria

Addio all’atto di citazione. E’ questa la riforma del processo civile annunciata per l’autunno dal
In caso di condanna ex art. 2087 c.c. è diritto del datore di lavoro rivalersi
Saranno obbligatori dal 31 marzo i corsi di formazione per l’accesso alla professione forense. E’
Continuare a mantenere alta l’attenzione sullo scorrimento totale della graduatoria del concorso per Assistenti giudiziari

Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento.