domenica, 17 dicembre 2017

Liquidazioni Iva: il termine per la presentazione dei dati è prorogato ufficialmente al 12 giugno

Il provvedimento firmato dal ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, e dal Presidente Paolo Gentiloni, è stato pubblicato ieri sulla Gazzetta Ufficiale

31 maggio 2017 | La Sentinella | Reply More

Pubblicata in Gazzetta Ufficiale il decreto di proroga del primo appuntamento con la comunicazione dei dati delle liquidazioni Iva.

La nota ufficiale aveva fatto sapere nei giorni scorsi che per lo slittamento del termine a lunedì 12 giugno era già tutto fatto.

“Il differimento è contenuto nel Decreto del presidente del Consiglio dei ministri, su proposta del ministro dell’Economia e delle Finanze – scrivono dagli uffici di via XX settembre – Il provvedimento, firmato dal ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, e dal Presidente Paolo Gentiloni, è stato registrato dalla Corte dei Conti ed è in via di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale”.

Previsti nuovi adempimenti.

Oltre all’invio dei dati delle liquidazioni con periodicità trimestrale, c’è infatti anche un altro adempimento: la trasmissione delle informazioni delle fatture ricevute ed emesse.

Adempimento che solo per il 2017 il Milleproroghe ha reso semestrale, con il primo invio in scadenza il prossimo 18 settembre e il secondo a fine febbraio 2018.

Contrariato il presidente dei commercialisti Massimo Miani che fa sapere: “Siamo di fronte all’ennesimo caso di una proroga che giunge, attraverso un comunicato stampa, a poco più di 48 ore dalla scadenza prefissata. Una situazione che è ormai diventata la norma nei rapporti tra amministrazione fiscale e professionisti, in aperta e costante violazione di quanto stabilito dallo Statuto del contribuente. L’incertezza sta diventando l’emblema del nostro sistema fiscale”.

Proroga del tutto insufficiente per Miani che spiega “Viste tutte le difficoltà che questo nuovo, ennesimo adempimento ha generato e dai commercialisti immediatamente segnalate una proroga di soli 12 giorni appare del tutto insufficiente”.

Il riferimento è al fatto che “L’implementazione delle procedure per l’effettuazione del nuovo adempimento ha richiesto oltre cinque mesi di tempo, tant’è che il modello di comunicazione con le relative istruzioni e le specifiche tecniche di trasmissione telematica sono state approvate dall’agenzia delle Entrate solo il 27 marzo 2017”.



Attualità

Il biotestamento è finalmente legge, il Senato ha approvato nei giorni scorsi il testo che
Il biotestamento è legge; il Senato ha dato il via libera alla legge il 14
Ogni documento informatico può essere firmato digitalmente per mezzo della cosiddetta firma digitale. Essa rappresenta
Rigurgiti fascisti investono il bel Paese turbando il sonno delle anime belle di una sinistra
Il reato di stalking non è più considerato un reato “cancellabile” mediante l’istituto della riparazione

Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento.