lunedì, 20 agosto 2018

La notifica dell’atto introduttivo incompleto determina la nullità del giudizio

E’ quanto sancito dalla sentenza n 283/18 della Corte di Cassazione

19 gennaio 2018 | La Sentinella | Reply More

La notifica di una copia incompleta dell’atto introduttivo del giudizio è idonea a determinare la nullità del giudizio.

E’ quanto sancito dalla sentenza n 283/18 della Corte di Cassazione.

Nella fattispecie specifica il ricorrente lamentava di aver ricevuto una copia incompleta del ricorso ex art. 702 bis cpc notificato da controparte.

In particolare poneva l’accento sulla mancanza di numerazione delle pagine e l’assenza di parti fondamentali dell’atto quali le conclusioni e l’esposizione del fatto.

Il giudizio di primo grado si era svolto in contumacia, tuttavia, il giudice non aveva potuto rilevare il vizio dell’atto introduttivo in quanto la copia prodotta in giudizio risultava essere completa in tutte le sue parti.

La Cassazione, dunque, rilevato il grave pregiudizio subito dal ricorrente ha rinviato nuovamente il processo al Tribunale che dovrà ripetere il giudizio.   



DIRITTO CIVILE

E’ entrato in vigore lo scorso 14 luglio ma fin dal suo esordio il cosiddetto
Addio all’atto di citazione. E’ questa la riforma del processo civile annunciata per l’autunno dal
In caso di condanna ex art. 2087 c.c. è diritto del datore di lavoro rivalersi
Saranno obbligatori dal 31 marzo i corsi di formazione per l’accesso alla professione forense. E’

Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento.