giovedì, 26 novembre 2020

Edilizia scolastica. Il governo Renzi stanzia oltre un miliardo di euro, Cgil: “E’ solo una prima risposta”

Campania-Lombardia e Puglia sono le regioni che hanno beneficiato dei fondi maggiori

7 Luglio 2014 | La Sentinella | Reply More

La SentinellaAl via il piano di edilizia scolastica del Governo Renzi che si sviluppa su tre filoni  ‘#scuolebelle’, ‘#scuolenuove’, ‘#scuolesicure’.

Il progetto prevede lo stanziamento di oltre un miliardo di euro.

Le regioni italiane  destinatarie dei fondi maggiori sono la Campania con oltre 180 milioni di euro, seguita da Lombardia e Puglia rispettivamente con oltre 160 e 107 milioni di euro.

Il capitolo #scuolebelle prevederà interventi di piccola manutenzione e decoro;oltre 7 mila i plessi scolastici interessati nel corso di quest’anno; 10mila nel corso del prossimo anno.

‘#scuolesicure’ interesserà circa 2500 interventi di messa in sicurezza per un totale di 160mila euro. Comuni e Province per acquisire i relativi finanziamenti dovranno aggiudicare gli appalti entro il 30 ottobre 2014.

‘#scuolenuove’ riguarderà la costruzione di nuovi edifici scolastici finanziati con lo sblocco del Patto di stabilità.Il provvedimento riguarderà i sindaci che hanno segnalato interventi di edilizia scolastica immediatamente cantierabili. Per gli altri si dovrà attendere il Documento programmatico di economia e finanza nel 2015.

Grande cautela quella espressa dalla Cgil che auspica che i finanziamenti erogati non siano una meteora

“Si tratta – fanno sapere dal sindacato – di una prima serie di interventi che invertono drasticamente la tendenza degli ultimi anni tutta tesa a negare di fatto un’emergenza storica largamente sottaciuta e volutamente dimenticata dai precedenti governi. E’ una prima risposta – sottolinea – che non sarà certo esaustiva per sanare quell’endemica emergenza che da anni caratterizza le nostre scuole”.

Lucia Fusco



Senza categoria

Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento.