martedì, 23 gennaio 2018

Corte di Cassazione. L’esposizione del tagliando invalidi non consente il parcheggio dell’auto in doppia fila

E’ quanto sancito dalla Corte di Cassazione con ordinanza n 26396/17

9 gennaio 2018 | La Sentinella | Reply More

La sola esposizione del contrassegno invalidi non prova che il veicolo al momento dell’accertamento è adibito al trasporto del titolare del contrassegno.

E’ quanto sancito dalla Corte di Cassazione con ordinanza n 26396/17 che ha dichiarato inammissibile il ricorso presentato da un soggetto multato perché aveva parcheggiato l’auto, munita di contrassegno di invalidità, in doppia fila.

Il Tribunale aveva rigettato l’opposizione al verbale di accertamento della violazione ex art. 158 C.d.S.

I Supremi Giudici hanno sposato la tesi del Tribunale rilevando la correttezza della ratio sottesa alla sentenza impugnata.

Il veicolo non sarebbe potuto essere esonerato dall’osservanza dei divieti imposti dalla norma richiamata nonostante fosse munito del permesso invalidi intestato al padre dell’opponente.

Quest’ultimo, infatti, non aveva dimostrato che al momento dell’accertata infrazione l’auto fosse davvero adibita al trasporto del titolare del permesso.



Codice della Strada

Il papà in congedo parentale che non assiste il figlio rischia il licenziamento. E’ quanto
I messaggi whatsapp e gli sms prelevati direttamente dalla memoria del telefono dell’indagato sottoposto a
Aboliti i costi extra legati all’utilizzo di carte di credito e bancomat. E’ quanto previsto
In corte di Appello per riformare una sentenza di assoluzione emessa in primo grado occorre
La notifica di una copia incompleta dell’atto introduttivo del giudizio è idonea a determinare la

Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento.