domenica, 22 aprile 2018

Consiglio di Stato. No alle insegne sui tetti degli stabilimenti lungo le autostrade: sono assimilabili alla pubblicità

Secondo il supremo consesso “La nozione di insegna di esercizio va intesa in senso rigorosamente restrittivo

26 ottobre 2017 | La Sentinella | Reply More

Le insegne poste sul tetto degli stabilimenti che sorgono lungo le autostrade sono da considerarsi insegne pubblicitarie, dunque vietate in ossequio a quanto sancito dall’art. L’art. 23 c. 7 del nuovo codice della strada ( D. L.vo n. 285 del 1992).

A stabilirlo è stato il Consiglio di Stato con la Sent. 4867/17.

La pronuncia trae spunto dal ricorso presentato da una ditta che lamentava il diniego ricevuto da “Autostrada Brescia Verona Vicenza Padova” e confermato da una sentenza dal Tar Veneto, di collocare la propria insegna sul tetto dello stabilimento che sorgeva proprio a ridosso dell’Autostrada e visibile solo da lì.

Secondo il supremo consesso “La nozione di insegna di esercizio va intesa in senso rigorosamente restrittivo, circoscrivendola a quei soli casi in cui l’insegna serve esclusivamente a segnalare il luogo ove si esercita l’attività di impresa”

Di qui, quindi, considerato che l’accesso allo stabilimento non sarebbe mai potuto avvenire direttamente dall’autostrada, l’insegna era da considerarsi meramente pubblicitaria, dunque vietata dall’attuale normativa.



DIRITTO AMMINISTRATIVO

In caso di condanna ex art. 2087 c.c. è diritto del datore di lavoro rivalersi
Saranno obbligatori dal 31 marzo i corsi di formazione per l’accesso alla professione forense. E’
Continuare a mantenere alta l’attenzione sullo scorrimento totale della graduatoria del concorso per Assistenti giudiziari
Rubare cibo, anche di modesto valore economico, è reato. E’ quanto sancito dalla Corte di

Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento.