venerdì, 21 settembre 2018

Autovelox. In arrivo il Telelaser Trucam, un apparecchio in grado di filmare qualsiasi infrazione

Il dispositivo permetterà di constatare se gli occupanti hanno allacciato le cinture, di leggere la targa per sapere in tempo reale se la vettura è assicurata, se è revisionata nonchè i dati del proprietario

10 novembre 2017 | La Sentinella | Reply More

Un autovelox in grado di rilevare qualsiasi tipo di infrazione di chi è alla guida.

E’ un vero e proprio incubo per gli automobilisti indisciplinati il nuovo Telelaser Trucam un dispositivo già in uso dalla polizia stradale su alcune strade come la Pontina nel Lazio e la statale 131 nella zona di Oristano.

Il nuovo autovelox “multifunzione” rileva l’infrazione di velocità e la filma per poi archiviare tutto il materiale in un hard disk che è quasi una “scatola nera”.

Subito dopo avviene la verbalizzazione dell’infrazione e la multa da pagare per gli automobilisti indisciplinati.

La vera differenza però rispetto agli apparecchi tradizionale sta nel fatto che il Truncan registra il movimento dell’auto quando si trova a un chilometro e duecento metri di distanza, senza, quindi, dover aspettare il passaggio delle vetture nelle vicinanze.

Ciò quindi permette di avere una prova schiacciante dell’infrazione specie allorquando si contesti la guida con il cellulare tra le mani.

Ancora, l’apparecchio permetterà di constatare se gli occupanti hanno allacciato le cinture e di leggere la targa per sapere in tempo reale se la vettura è assicurata, se è revisionata nonchè i dati del proprietario.

In quest’ultimo caso, si tratta di un valido auto contro i ladri d’auto.

Grazie al nuovo sistema poi gli agenti possono fermare il veicolo e contestargli in seduta stante l’infrazione, facendola notare all’automobilista con la prova video.

L’accuratezza è talmente elevata da indicare, attraverso il GPS, il punto esatto dell’infrazione.

E, come se tutto questo non fosse abbastanza, il telelaser di ultima generazione funziona anche al buio senza alcun problema.



Attualità, Codice della Strada

E’ entrato in vigore lo scorso 14 luglio ma fin dal suo esordio il cosiddetto
Addio all’atto di citazione. E’ questa la riforma del processo civile annunciata per l’autunno dal
In caso di condanna ex art. 2087 c.c. è diritto del datore di lavoro rivalersi
Saranno obbligatori dal 31 marzo i corsi di formazione per l’accesso alla professione forense. E’

Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento.