lunedì, 26 giugno 2017

America fuori dagli accordi sul clima: oggi l’annuncio di The Donald

A riferirlo è il sito web Usa Axios citando "due fonti vicine all'amministrazione"

1 giugno 2017 | La Sentinella | Reply More

Donald Trump

Gli Stati Uniti, fuori dall’accordo sul clima di Parigi. E’ atteso per questa sera alle 21 ora italiana l’annuncio del presidente americano Donald Trump.

A riferirlo è il sito web Usa Axios citando “due fonti vicine all’amministrazione”.

Non si ha ancora la conferma ufficiale della decisione, su Twitter Trump ha annunciato: “La decisione verrà annunciata tra qualche giorno”.

I dettagli sull’uscita dall’accordo saranno curati da un ristretto numero di persone, tra cui Scott Pruitt, l’amministratore dell’Epa, l’agenzia di protezione ambientale.

Gli uomini di Trump starebbero valutando la formula con cui abbandonare l’intesa. Durante la sua recente visita in Italia, Trump aveva ricevuto da Papa Francesco l’enciclica sull’ambiente.

Due gli scenari possibili.

Secondo i termini dell’accordo, i paesi firmatari non possono inviare la loro richiesta di abbandono dell’intesa prima di tre anni, a partire dall’entrata in vigore, avvenuta il 4 novembre 2016. Ergo l’uscita non potrebbe avvenire prima del 2020.

Il processo di ritiro, poi, richiederà circa un anno. In questo lungo periodo di tempo, non si escludono ripensamenti della Casa Bianca.

L’altro scenario vedrebbe altresì un’uscita immediata che si concluderebbe nel giro di un anno.

Cauta per il momento la posizione del ministro italiano dell’Ambiente Gian Luca Gallett: “La posizione degli Usa non è ancora conosciuta”, ha detto il ministro, ribadendo che “sono già soddisfatto del messaggio che è venuto da Taormina: l’Italia, l’Europa e i Paesi del G7 non tornano indietro da Parigi, nonostante gli americani. E sono sicuro di un’altra cosa: saranno gli americani a non seguire Trump se Trump non seguirà Parigi, nel senso che l’economia – e l’economia americana l’ha capito bene – deve passare attraverso l’economia ambientale, perché l’economia circolare, con buone pratiche ambientali, sarà quella competitiva nella quarta rivoluzione industriale”.



Attualità

Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento.